Home » Birre » Germania

Germania

clicca sul logo dei birrifici per aprire le nostre selezioni di birre

Berghammer

Berghammer - Birroteca Hamelin

birreria: Brauerei Berghammer
collocazione: Bad Abbach-Oberndorf, Baviera (Germania)
anno di fondazione: 1995
mastro birraio: Johann Berghammer
caratteristiche produttive: piccolo birrificio bavarese a conduzione familiare situato in uno splendido polmone verde in cui giornalmente diversi visitatori hanno la possibilità di trascorrere delle belle giornate all'insegna della buona birra a contatto con la natura. La Gasthof gestita dalla famiglia Fromm, che da anni collabora col birrificio, offre un'ottima cucina tipica in un ambiente curato e casereccio in cui l'ospitalità e la socializzazione sono il pane quotidiano. Ovviamente è possibile visitare il birrificio e poter incontrare di persona Johann Berghammer, birraio che ha puntato dritto sulla qualità scegliendo in maniera convinta e testarda di non ingrandire il volume della produzione nonostante la crescita della domanda sia dal mercato locale che da quello estero. Berghammer costituisce una tipica realtà artigianale della più classica Baviera birraia, quella indissolubilmente legata all'utilizzo di materie prime locali e allo scrupoloso mantenimento di un altissimo standard qualitativo

Braufactum

Braufactum - Birroteca Hamelin

birreria: Braufactum
collocazione: Francoforte, Assia (Germania)
anno di fondazione: 2012
mastro birraio: Marc Rauschmann
caratteristiche produttive: Braufactum non è un vero e proprio birrificio artigianale. Ha in effetti un impianto di produzione di carattere altamente artigianale con cui produce birre di altissimo pregio qualitativo, ma non è un birrificio nè un brand. E' una sorta di consorzio di grandi birrai che hanno aderito al progetto di sviluppare grandi ricette con l'obbiettivo di creare una gamma di birre di primissimo piano che mantenga forte e chiara la sua connotazione di artigianalità. Queste ricette confluiscono in quella che Marc Rauschmann, birraio e fondatore del progetto, ha battezzato "Braufactum Kollektion", ovvero una raccolta di grandi birre d'autore, le cui ricette sono figlie della fantasia e dell'intuizione di diversi birrai. Grazie a questa "campagna per la cultura birraia" la missione di Braufactum si pone al cospetto del mercato come una vera e propria denominazione di altissima qualità che annovera fra le sue fila solo il meglio della birra artigianale. La collezione è imbottigliata in elegantissime bottiglie in formato da 75cl, tutte numerate e caratterizzate da un packaging di rarissima eleganza, ognuna delle quali porta la firma del birraio che ne ha sviluppato la ricetta

Göller

Göller - Birroteca Hamelin

birreria: Brauerei Göller
collocazione: Zeil am Main, Baviera (Germania)
anno di fondazione: 1514
mastro birraio: Franz-Josef Göller
caratteristiche produttive: alla Göller, birreria di enorme tradizione a conduzione familiare, si produce da sempre birra di grandissimo livello. L'inizio della produzione, essendosi verificato quasi in concomitanza con l'emanazione del "reinheitsgebot" (editto della purezza), è cominciato nel segno della grande qualità e ovviamente dell'utilizzo delle materie prime autoctone. Oggi la Göller è una delle fabbriche di birra più sostenibili di tutta Europa grazie ai grandi investimenti compiuti negli ultimi 15 anni dai vertici aziendali. In particolare nel novembre del 2009 è stato commissionato il primo grande impianto fotovoltaico del birrificio con la parte superiore dei moduli di riempimento che sviluppa oltre 110 kilowatt di picco (kWp) per circa 800mq. La grande attenzione per il rispetto dell'ambiente, la modernità degli impianti di produzione e l'ampia gamma di birre dall'altissimo standard qualitativo fanno della Göller una delle birrerie più all'avanguardia della Baviera

Maxlrainer

Maxlrainer - Birroteca Hamelin

birreria: Schlossbrauerei Maxlrain
collocazione: Tuntenhausen-Maxlrain, Baviera (Germania)
anno di fondazione: 1636
mastro birraio: Roland Braeger
caratteristiche produttive: birreria di enorme tradizione sorta all'interno del castello di Maxlrain e da sempre gestita in maniera più o meno diretta dalla famiglia reale Lobkowicz. Tuntenhausen, luogo tranquillo e ospitale, è una delle più belle mete birraie dell'Alta Baviera per chiunque voglia vivere un pò di Germania grazie anche a una lunga serie di eventi tipici del folklore locale: dai Giochi Medievali all'Hystoric Rallye passando per la tradizionale e sentitissima "raccolta del luppolo". L'atmosfera locale è perfetta per godere la birra, per assaporarla in tutta la sua grandezza, per contemplarla e soprattutto per prepararla; e questa cultura dell'armonia è decisamente riscontrabile nelle ottime birre prodotte ancora oggi alla Schlossbrauerei

Schlenkerla

Schlenkerla - Birroteca Hamelin

birreria: Brauerei Heller Trum
collocazione: Bamberg, Baviera (Germania)
anno di fondazione: 1405
mastro birraio: Matthias Trum
caratteristiche produttive: storica birreria di Bamberga le cui origini risalgono al 1405, anno a cui si riferiscono i primi documenti che certificano la produzione della birra affumicata all’interno della taverna situata nel centro storico della città. Grazie alla produzione della rauchbier, Bamberga, città già riconosciuta dall’UNESCO patrimonio mondiale dell’umanità, è ritenuta un importantissimo centro brassicolo della Franconia e le storiche birre affumicate rappresentano alcuni tra i più caratteristici prodotti della cultura gastronomica locale. La birreria produce oggi una gamma straordinaria di birre preparate con malto affumicato mediante fumo di ceppi di faggio che esporta in diversi paesi d'Europa con ottimi risultati

Weihenstephaner

Weihenstephaner - Birroteca Hamelin

birreria: Bayerische Staatsbrauerei Weihenstephan
collocazione: Freising, Baviera (Germania)
anno di fondazione: 1040
mastro birraio: Joseph Schraedler
caratteristiche produttive: la più antica birreria al mondo fra quelle ancora in attività. La produzione di una birra forte e scura all'interno del convento benedettino di Weihestephan è certificata fin dalla sua fondazione, avvenuta nel 725, come fonte di sostentamento dei frati. Successivamente fu Enrico III a permettere la vendita della birra anche all'esterno del convento così da avviare una gloriosa scalata verso un successo di enorme rilevanza birraia a livello prima locale, poi regionale e successivamente nazionale. Questo passato è tutt'altro che trascurabile ai fini della grandezza del presente nella produzione birraia di Weihenstephan poichè le antiche ricette un tempo utilizzate dai frati nel vecchio convento hanno fatto da linea guida per le ricette che oggi danno vita alla magnifica gamma del birrificio, fra le più apprezzate di tutta la Germania